Junior Consulting: Il “so what” di Gennaro

Ho cominciato a far parte del mondo di Junior Consulting a partire dalla seconda edizione, quindi 6 mesi dopo la sua nascita. Avevo per la verità ricevuto (e rifiutato) la proposta di farne parte fin dalla prima, pertanto sento di poter dire che l’ho vista nascere e che abbia avuto la fortuna e l’onere di accompagnarla per 9 lunghi anni.

E’ stata un’esperienza professionale e umana a cui devo molto.

E’ difficile in poche righe raccontare il valore di Junior Consulting.

Ricordo che, durante la giornata di apertura delle tante edizioni di cui sono stato testimone, ero solito fare un discorso ai ragazzi che si accingevano ad iniziare questo percorso.

Ciò che dicevo loro era che, aldilà del progetto, delle attività, delle aziende, delle persone che avrebbero conosciuto e di quelle con cui avrebbero condiviso questa avventura, il vero metro di giudizio per valutare la bontà di questi 5-6 mesi sarebbero stati loro stessi.

Junior Consulting è un’esperienza che ti trasforma e quanto più uno si sente cresciuto, diverso rispetto a quando si è entrati, tanto più vuol dire che sia stata un’esperienza di valore.

Anticipavo loro, con una certa sicurezza, che si sarebbero stupiti di quanto si sarebbero sentiti cambiati alla fine ed ho sempre invitato chiunque di loro a contestarmi questa affermazione, alla fine del percorso.

Con orgoglio oggi posso dire di non essere mai stato smentito da nessuno di loro.

Gennaro Galdo

Project Leader pressto Everis