8508124_l

5 consigli per affrontare al meglio un colloquio di lavoro!

Come fare per affrontare al meglio un colloquio di lavoro?!

Al termine della vostra esperienza in Junior Consulting, vi troverete sicuramente a dover affrontare il fatidico momento dei colloqui di lavoro, per aiutarvi a prepararvi al meglio vi proponiamo i punti salienti di 5 articoli e post tratti da webzine e blog inglesi e statunitensi che offrono consigli ed informazioni utili per affrontare nel migliore dei modi una job interview.

  1. Mai apparire “disoccupato”. Una buona norma per la gestione della propria carriera suggerisce di evitare lacune occupazionali sul proprio curriculum. I candidati spesso dimenticano che non avere una posizione a tempo pieno non significa dover apparire disoccupati sulla carta. Progetti da freelance, volontariato e lavori saltuari connessi al proprio settore valgono come esperienze professionali. Anche lavori part-time non direttamente correlati al proprio ambito possono aiutare a colmare eventuali lacune. [Da Business News Daily: 6 consigli per il colloquio di lavoro nel 2014]
  2. Fate le vostre ricerche. Fatevi le domande corrette riguardo l’azienda che incontrerete, solo così sarete sicuri di aver fatto i vostri compiti a casa conoscendo temi salienti come i loro profitti dell’anno precedente e gli ultimi lanci di prodotto. Date un’occhiata anche ai più recenti sviluppi del settore di riferimento in modo da conversare con loro con cognizione di causa.[da Grimsby Telegraph: Top 5 dei suggerimenti per il colloquio di lavoro nell’anno nuovo]
  3. Arrivate in anticipo di 45 minuti per il vostro colloquio e trovate un posto tranquillo. Potreste anche solo restare seduti in auto o nella hall della società in cui farete il colloquio. Sedetevi tranquillamente e cercate di tornare con la mente ad una esperienza molto felice. Potrebbe essere una bella vacanza, un momento vincente durante una partita, la vostra laurea, un premio ricevuto a lavoro … Restate seduti lì per 10 minuti e godetevi quelle sensazioni positive.[da Business2Community: 3 step per affrontare con fiducia il vostro colloquio]
  4. Una lettera sintetica e diretta. A tutti quelli che cercano lavoro viene suggerito di preparare una lettera di presentazione. Spesso i recruiter non si preoccupano delle lettere di presentazione. Non le leggono. Guardano il curriculum e se le mansioni sono coerenti con quanto cercano. Altre volte le leggono per cortesia. È vero, molti responsabili del personale possono testimoniare casi di lettere di presentazione estremamente coinvolgenti, ma succede una volta ogni tre o quattro anni e in genere per lavori in ambiti creativi. La loro necessità è quella di entrare direttamente nella vostra esperienza, in cosa avete realmente esperienza e che cosa avete effettivamente fatto. [da Chicago Grid: 10 consigli per ottenere un lavoro migliore nel 2014]
  5. Se il vostro intervistatore è in ritardo… Non rispettare gli orari di qualcuno non è solo scortese, è un male per il business. Certo, i contrattempi accadono, ma i colloqui sono spesso programmati con un discreto anticipo e la maggior parte dei responsabili delle assunzioni dovrebbero darsi almeno 15 minuti di preparazione prima che qualcuno gli si sieda davanti. Se il proprio intervistatore arriva molto più tardi di quanto concordato in precedenza e senza nemmeno scusarsi va considerato come un grande campanello d’allarme. Se l’azienda è così scortese durante un colloquio immaginate come possa essere una volta assunti. [Da Fox Business: 8 motivi per cui potreste accettare un’offerta di lavoro]