eliana clementi

JC 1 anno dopo!

  •   Perché hai scelto di partecipare a Junior Consulting?

“Per le opportunità lavorative che dopo il percorso probabilmente si sarebbero presentate e per poter lavorare su un progetto di consulenza reale scrivendo la propria tesi di laurea”

 

  • Ad un anno dal termine della tua esperienza, quali pensi che sia il valore aggiunto che ti ha dato partecipare a Junior Consulting?

“La formazione su aspetti trasversali rispetto al mio background tecnico e l’attenzione posta su ogni aspetto del lavoro prodotto. Consigli e strumenti per impostare la propria crescita professionale”.

 

  • Qual è il tuo percorso di carriera ad oggi?

“Attualmente sono analista programmatore in Paybay Networks, software house con sede a Roma, che si occupa di sviluppo di prodotti di monetica elettronica e servizi valore aggiunto per le aziende clienti e partner. Successivamente al persorso in Junior Consulting avevo le idee abbastanza chiare sulla direzione da intraprendere”.

  •   Consigli per avere maggiori chance di successo nella carriera professionale?

“Capire i propri limiti e i propri punti di forza, lavorare sui primi, affrontando piccole sfide poco alla volta e valorizzare i secondi. Avere fiducia in se stessi e non avere paura di mettersi in gioco”

  •    Ritieni che Junior Consulting ti abbia aiutato? Come?

“Ritengo che il periodo in JC sia stato fondamentale per la mia crescita perchè mi ha permesso di entrare nel mondo del lavoro con delle “dritte” in più rispetto a molti miei colleghi. Se vissuto dalla prospettiva giusta, JC ti consente di  capire presto alcuni concetti chiave che spesso si apprendono dopo anni di esperienza.  È in sostanza un accelleratore umano e professionale”.

  • Che consigli daresti agli studenti che stanno per uscire dal mondo universitario e si affacciano per la prima volta al mercato del lavoro?

“Non accontentarsi e capire che gli artefici del nostro destino siamo noi”.