moretti

JC 1 anno dopo

  • Perché hai scelto di partecipare a Junior Consulting?

“Ho scelto di partecipare a Junior Consulting perchè, durante l’ultimo anno universitario, ero alla ricerca di qualcosa di “non convenzionale” che potesse permettermi di avere una formazione trasversale (soft e hard skills)”.

 

  • Ad un anno dal termine della tua esperienza, quali pensi che sia il valore aggiunto che ti ha dato partecipare a Junior Consulting?

“Mi ha permesso di confrontarmi con persone provenienti da città e facoltà differenti, ampliando il mio punto di vista nei confronti delle situazioni di tutti i giorni”.

 

  • Qual è il tuo percorso di carriera ad oggi?

“Dopo essere uscito da JC ho iniziato a lavora in BIP, ma poco dopo ho cambiato e mi sono spostato in Deloitte. Purtroppo in nessuno dei due casi ho trovato ciò che sto cercando, pertanto mi sono spostato in un contesto più piccolo ma con piu responsabilità e soddisfazioni”.

 

  • Consigli per avere maggiori chance di successo nella carriera professionale?

Agli studenti universitari consiglio di svolgere un internship, possibilmente all’estero, per cercare di capire sin da subito quello che potrà essere in futuro il proprio ruolo nel mercato lavorativo. Una volta capita la propria strada, determinazione e capacità relazionali faranno il resto.

 

  • Ritieni che Junior Consulting ti abbia aiutato? Come?

“Mi ha aiutato grazie al collegamento diretto con aziende di consulenza, ma a mio avviso il plus del programma JC è nell’ambiente che si crea con i “compagni di viaggio”.

 

  • Che consigli daresti agli studenti che stanno per uscire dal mondo universitario e si affacciano per la prima volta al mercato del lavoro?

“Il mercato del lavoro è pieno di opportunità per persone in gamba e che sanno cosa vogliono. Sicuramente importante è il non aver paura di prendere decisioni con la propria testa che molte volte blocca menti brillanti. Un in bocca al lupo a tutti!!”.