pizap.com14425847638552

Torino on the road!

Ecco finalmente ci siamo, l’ispirazione è arrivata, così all’improvviso, tra una slide e l’altra, nell’ufficio dove si è svolta gran parte della mia esperienza. Si perché per una come me, consapevolmente INTROVERSA, come una delle quattro lettere che descrive la mia personalità nel test MBTI, non è assolutamente banale esprimere le proprie emozioni.

Per questo ho deciso di scrivere…
Iniziò tutto per caso, da una semplice mail informativa… Poi il colloquio, la presentazione del programma Junior Consulting e, nel giro di due settimane mi ritrovai a Roma, con altri 27 ragazzi che come me, iniziavano questa esperienza…
Prima Roma, poi Dublino ed infine Torino… E’ proprio da qui che vorrei cominciare il mio racconto… Catapultata in una realtà completamente nuova, insieme a tre persone del tutto sconosciute, l’azienda, il progetto.

Vi siete mai chiesti cosa vuol dire tutto ciò? Beh, la risposta è che certe cose bisogna solo provarle per capirle… Molti pensano che sia “facile” cambiare città, ambientarsi, condividere la casa ed il lavoro con dei perfetti sconosciuti, iniziare a lavorare in azienda, avere delle responsabilità, confrontarsi con gli altri. Vi assicuro che non è così…. Le difficoltà… Si proprio quelle…Ti rendono vulnerabile, incosciente, ansiosa… Allo stesso tempo ti donano sicurezza, forza, autonomia e indipendenza, ti rendono consapevole di te stessa…

Junior Consulting ti apre la mente, ti offre una possibilità, ti mette alla prova e ti consente di immergerti nell’ambiente di lavoro in maniera graduale. Si tratta di un percorso unico, che va vissuto in ogni sua sfaccettatura, che ti regala mille stimoli, ti mette alla prova e ti permette di uscire dal “guscio” in cui probabilmente fino a quell’istante hai vissuto.
A questa esperienza e alle persone con cui l’ho condivisa devo dire grazie…Ogni attimo vissuto, ogni posto visitato, ogni persona incontrata ha lasciato un’impronta nella mia vita… Ci sono tre persone che però devo ringraziare in modo speciale…
Claudio, non solo un Team Leader, una persona che professionalmente stimo e da cui ho avuto modo di imparare tantissime cose… Un amico, un confidente, una persona con la quale divertirsi e con cui poter parlare di tutto, un fratello…
Rossella la psicologa del gruppo… a te che ho sempre “invidiato” la capacità di costruire rapporti empatici, di saper esternare qualsiasi emozione e di voler discutere per qualsiasi piccolezza pur di avere un’occasione per potersi confrontare con chi hai di fronte.
Antonella, il mio opposto in quanto a personalità… a te dico grazie per avermi insegnato a non aver paura di parlare con tutti di qualsiasi cosa, per avermi trasmesso un po’ del tuo lato feeling, riuscendo a smussare, almeno un po’, il mio essere estremamente THINKING.
A voi tre, caro Team, devo la maggior parte della mia crescita… Mi mancheranno i vostri sorrisi, i viaggi in bus, le serate trascorse insieme  in giro per la città, le nostre cene improvvisate…

Come dice la nostra canzone preferita: “So you can keep me inside the pocket of your ripped jeans”… Allo stesso modo io conserverò la foto che racchiude il ricordo di ciascuno di voi nella tasca dei miei jeans…

Un piccolo pensiero infine va, alle persone che invece sono capitate per caso lungo il mio percorso… In particolare ad una, di cui non faccio il nome, ma che come me ha vissuto questa esperienza qualche anno fa… A lui voglio dire grazie per ogni consiglio dato, per ogni attenzione ricevuta, per ogni pausa condivisa, per ogni serata passata insieme a riscoprire alcune delle nostre passioni comuni…
Mentre scrivo queste ultime righe, mi sento un po’ malinconica, perché ormai la nostra “avventura” sta per terminare… Ce lo siamo promessi, si tratta solo della fine di un piccolo step… Per me, per noi, Torino non è solo una città… Torino rappresenta questa esperienza … Torino è la nostra città, la città in cui vorremmo tornare!!!

Mariateresa Martino