Con Junior Consulting ho colmato il gap esistente tra università e mondo del lavoro

Sono Mattia Marotta, ho 27 anni e sono un laureando in Ingegneria Ambientale, presso l’Università degli mattia marotta 2studi di Salerno. Sto partecipando all’edizione 34 di JC ed attualmente siamo nel pieno della fase operativa.

Ho scelto di partecipare a Junior Consulting per colmare, ancor prima di terminare gli studi, il gap esistente tra università e mondo del lavoro. Avevo bisogno di una motivazione per lo sprint finale nel mio percorso universitario ed ho deciso di accettare l’opportunità che mi è stata offerta.

Ad attrarre la mia curiosità è stata, oltre la parte di formazione iniziale (su temi che vengono spesso richiesti dalle aziende), il programma di co-innovazione, tra corporate e startup, riguardante argomenti affini al mio percorso di studi.

Il progetto che sto seguendo, rientra proprio in questo programma, Open Italy, un’alleanza di grandi imprese italiane che desiderano raccogliere e supportare il potenziale innovativo delle startup, favorendone la collaborazione.

La challenge assegnata al mio team, si sviluppa in ambito “social impact & Circular economy” ed ha come obiettivo, il miglioramento della qualità dell’aria in ambiente indoor e outdoor.

Il progetto è molto ambizioso, e vede collaborare le Corporate A2A, SIRTI, e la startup U-earth biotechnologies, sviluppatrice della bio-tecnologia in grado di purificare l’aria da e micro inquinanti.

Sono fiducioso della riuscita di questo progetto e spero sia solo un trampolino di lancio per altre nuove sfide!