JC permette di conoscere le dinamiche lavorative di grandi aziende!

Alessandra Politi2Ciao a tutti sono Alessandra Politi e ho conseguito la Laurea magistrale in Economia e Management presso l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”.

Dopo una prima esperienza nel mondo delle Start-up volevo conoscere le dinamiche lavorative di grandi società e grazie al programma Junior Consulting sono riuscita nel mio intento rimanendo comunque in un ambiente giovane e stimolante!

Infatti il progetto su cui sto lavorando è presso una delle grandi società partner del consorzio ELIS con sede a Milano. Questa esperienza mi ha consentito di mettermi in gioco e affrontare nuove sfide come l’ingresso nel mondo del lavoro e il trasferimento in una nuova città.

In 5 mesi ho avuto l’opportunità di lavorare a stretto contatto con un Senior consultant e di beneficiare della sua esperienza nel campo. Ho ampliato le mie conoscenze tecniche in tema di Business Process Reengineering e migliorato le mie soft skills, questo anche grazie al programma di sviluppo personale che prevede lo scambio, con il Team leader, di feedback utili per avere maggior consapevolezza dei miei punti di forza e di miglioramento.

Approfondisci

JC? Un valido anello di congiunzione tra il mondo universitario e quello lavorativo

Chiara lucia borgia 2Ciao, sono Chiara Lucia, ho 28 anni e vengo da Napoli, dove presso l’Università Federico II, a breve conseguirò la laurea magistrale in Economia aziendale e Management. L’università è stata esattamente la cornice che mi ha portato – inconsapevolmente – ad abbracciare il mondo JC. Infatti, è stata una collega a descrivermi il mondo Elis ed a presentarmi il programma. È stata lei – e chissà se all’epoca poteva minimamente prevederlo – a cambiare drasticamente la mia vita: perchè il percorso “JC” sta rappresentando per me un’occasione di crescita importantissima, non solo professionale ma anche personale, in quanto ha comportato il trasferimento a Roma, l’allontanamento dalla famiglia e dagli amici, la ricerca di una sistemazione…Insomma, ho iniziato a cavarmela da sola! Lavorare in un ambiente giovane, dove tutti mostrano estrema disponibilità e attenzione per le tue esigenze, ha fatto in modo che mi ambientassi velocemente e che trovassi quasi una seconda famiglia. Dal punto di vista professionale, la possibilità di lavorare su un progetto reale – invece – ti permette di toccare finalmente con mano quanto finora studiato; senza trascurare l’approccio formativo degli uomini d’azienda che, attraverso il confronto continuo, insegnamenti costanti e la messa a disposizione del proprio tempo e della propria esperienza, finiscono col trasmetterti conoscenze ed esempi, che si rivelano fondamentali per la tua crescita, di fatto accompagnandoti per mano nel lungo, e complesso percorso di inserimento nel mercato del lavoro.

Consiglio di candidarsi a Junior Consulting a tutti coloro che vogliano provare un’esperienza professionale prima del termine degli studi, perché il programma rappresenta un valido anello di congiunzione tra il mondo universitario e quello lavorativo, che ti permette di venire a contatto con grosse ed importanti realtà aziendali.

Approfondisci

JC? Un tirocinio che ti apre al mondo del lavoro

edoardo tronci 2Ciao a tutti. Mi chiamo Edoardo Maria Tronci e ho 24 anni. Sto frequentando ingegneria gestionale presso “La Sapienza”, Università di Roma, e tra poco mi laureo. Alla fine degli esami ero molto indeciso su come sviluppare la mia tesi magistrale. Grazie alla mia Università ho trovato il programma Junior Consulting e da subito mi ha colpito. Infatti, il programma offre a tutti gli studenti la possibilità di fare un tirocinio con conseguente tesi applicabile sul progetto. Inoltre, offre, prima dell’inizio del progetto, un percorso di formazione veramente utile, arricchendo sia il lato professionale che quello personale. Mi ha aiutato a sviluppare forti competenze informatiche, consentendomi di raggiungere quegli obiettivi che mi ero prefissato.

Il programma è molto stimolante perché permette di confrontarsi con studenti, sia italiani che stranieri, migliorando le proprie skills e allo stesso tempo venendo a contatto con molte aziende e soprattutto con persone già affermate nel mondo lavorativo. Ho imparato a lavorare in un team, capendo quali sono le dinamiche e le fasi di un progetto, una cosa che non si apprende all’università. Secondo me, è l’esperienza perfetta che aiuta che fa da tramite tra il mondo universitario e il mondo del lavoro.

Ho già consigliato molti colleghi e amici all’università a candidarsi a Junior Consulting perché penso che sia un’esperienza irripetibile.

 

Approfondisci

Con Junior Consulting ho colmato il gap esistente tra università e mondo del lavoro

Sono Mattia Marotta, ho 27 anni e sono un laureando in Ingegneria Ambientale, presso l’Università degli mattia marotta 2studi di Salerno. Sto partecipando all’edizione 34 di JC ed attualmente siamo nel pieno della fase operativa.

Ho scelto di partecipare a Junior Consulting per colmare, ancor prima di terminare gli studi, il gap esistente tra università e mondo del lavoro. Avevo bisogno di una motivazione per lo sprint finale nel mio percorso universitario ed ho deciso di accettare l’opportunità che mi è stata offerta.

Ad attrarre la mia curiosità è stata, oltre la parte di formazione iniziale (su temi che vengono spesso richiesti dalle aziende), il programma di co-innovazione, tra corporate e startup, riguardante argomenti affini al mio percorso di studi.

Il progetto che sto seguendo, rientra proprio in questo programma, Open Italy, un’alleanza di grandi imprese italiane che desiderano raccogliere e supportare il potenziale innovativo delle startup, favorendone la collaborazione.

La challenge assegnata al mio team, si sviluppa in ambito “social impact & Circular economy” ed ha come obiettivo, il miglioramento della qualità dell’aria in ambiente indoor e outdoor.

Il progetto è molto ambizioso, e vede collaborare le Corporate A2A, SIRTI, e la startup U-earth biotechnologies, sviluppatrice della bio-tecnologia in grado di purificare l’aria da e micro inquinanti.

Sono fiducioso della riuscita di questo progetto e spero sia solo un trampolino di lancio per altre nuove sfide!

 

Approfondisci