Passato e presente delle telecomunicazioni in Italia

vito_gamberaleGiovedì 8 Luglio presso l’aula magna del Centro Elis i JCXIII hanno avuto l’opportunità di poter assistere alla testimonianza dell’Ing. Vito Gamberale riguardante il suo trascorso in Telecom Italia.

 

Il Dott.Gamberale, manager con una lunga esperienza al vertice di importanti aziende italiane, ha ricostruito la tormentata vicenda Telecom dai fasti degli anni novanta, che fecero dell’Italia “il campione internazionale della telefonia mobile”, alle vicende odierne.

 

Nel suo intervento l’Ing. Gamberale,ha messo in evidenza il fatto che le più importanti economie mondiali abbiano fondato le loro strategie di sviluppo sulla difesa dei sistemi industriali come le Telecomunicazioni,

le sue parole infatti ci hanno portato a riflettere sul fatto che queste costituiscano un asset strategico al servizio del Paese.

Approfondisci

Gli allievi di Junior Consulting e il Capo di Stato Maggiore della Difesa

vcamporiniGli allievi di Junior Consulting hanno incontrato Vincenzo Camporini, Capo di Stato Maggiore della Difesa. Arruolatosi in aeronautica nel 1965, il Generale Camporini ha frequentato fino al 1969 l’Accademia Aeronautica con il corso Drago III, laureandosi in Scienze Aeronautiche presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 2004 si è laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Università degli Studi di Trieste. Fino al 30 gennaio 2008 è stato in carica come Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare e dal 12 febbraio 2008 è il Capo di Stato Maggiore della Difesa.

Attento, preciso e risoluto, Camporini ha raccontato agli allievi del Programma come sia cambiato l’esercito negli ultimi cinquant’anni e di quanto sia stata profonda la ristrutturazione che si é trovato ad affrontare. Camporini ha trattato il tema della responsabilità e del lato umano del suo lavoro, spesso difficile e delicato. Ha evidenziato come per un leader sia importante guadagnarsi la fiducia e il rispetto delle persone con cui si lavora, trasmettendo il messaggio che un capo deve essere dotato di autorevolezza oltre che di autorità.

Una carriera militare assolutamente affascinante, soprattutto per chi non conosce il mondo “della divisa”. Ma ciò che più ha colpito sono state le sue parole e il suo atteggiamento assolutamente umano e comprensivo, così diverso da quello che ci si potrebbe aspettare da un militare. L’ha ascoltato una platea rapita e attenta, quasi stupita di come con tanta semplicità potesse parlare di relazioni e rapporti umani. Nonostante l’incontro sia durato solo un’ora, Camporini è riuscito a lasciare in tutti i presenti un profondo senso di responsabilità e di maturità. Una persona da prendere a modello, senza falsi luoghi comuni ma estremamente veritiero in tutte le sue parole e i suoi racconti.

Approfondisci